Comune di Ovindoli

1° Giornata Naturalistica

Articoli /
Inviato da staff 16 Apr 2008 - 09:38

librospA San Potito, frazione del Comune di Ovindoli, si svolgono da diversi anni gli scavi per opera degli archeologi dell'Istituto Archeologico dell'Accademia Ungherese delle Scienze, realizzati in cooperazione con il Consiglio Nazionale di Ricerche e la Soprintendenza Archeologica dell'Abruzzo. A testimonianza di questi importanti lavori nel corso dei quali è stata scoperta una villa dell'epoca imperiale è stato pubblicato il volume "Ricerche archeologiche a San Potito di Ovindoli" di Gabler Dénes e Redo Ferenc che porta alla luce e all'attenzione di tutti gli studiosi ed appassionati, le scoperte archeologiche inerenti il territorio del comprensorio dell'Altipiano delle Rocche. Il Comune di Ovindoli in occasione della presentazione di questo scritto ha organizzato per il giorno 19 aprile la "1° Giornata Culturale Naturalistica" un'interessante mattinata da trascorrere all'aperto, con visita sul sito archeologico di San Potito, una piacevole passeggiata sull'antico sentiero della via della Costa che porta fino ad Ovindoli, per ritrovarsi infine nella sala muiltumediale "Francesco Di Ponzio" per la presentazione ufficiale del Volume



Invidiabile la sensibilità con la quale il territorio e  le amministrazioni comunali  hanno risposto all'impegno, la passione e la grande professionalità del personale dell'Istituto Archeologico dell'Accademia Ungherese delle Scienze. A testimonianza di questa "sinergia", e come significativa sintesi esplicativa della qualità del lavoro e di quanto detto fin ora, riportiamo di seguito uno stralcio tratto dalla premessa del libro stilato da uno dei curatori dell'opera:
 
librosp2"Nei due decenni passati abbiamo avuto l' opportunità di contattare e conoscere quasi tutti i membri di questa piccola comunità. Per esperienza siamo perfettamente consapevoli dei problemi che sorgono per gli abitanti della cittadina, i proprietari ed gli affittuari delle terre, generati dalla strana convivenza con un'attività archeologica, ecco perché l'assoluta mancanza di una qualsivoglia parola o parere dissonante ci ha commosso profondamente e ne siamo molto grati. Mai un'occhiata insofferente od ostile, anzi, si osserva un continuo interesse da parte della gente del luogo che segue con attenzione il nostro lavoro. E poi ... Tutte le amministrazioni degli anni passati, indipendentemente dalla loro impostazione politica, hanno sempre dimostrato interesse, attenzione e, soprattutto, la volontà di darci sostegno.
 
Noi pure, abbiamo cercato di fare del nostro meglio; forse anche aiutati dalla fortuna (che certamente ci siamo ben guardati di lasciarci sfuggire!!), si è scavato un materiale di alta qualità che ha suscitato molto interesse dell'Ambasciatore ungherese a Roma ed anche vari rappresentanti della vita culturale italiana, che hanno voluto onorare noi, archeologi ungheresi donandoci il premio Italia Nostra, mentre l'Accademia d'Ungheria in Roma ci ha offerto l' opportunità di presentare nell' ambito di diverse conferenze i risultati dei nostri scavi.
 
Dopo vari convegni internazionali tenuti in Italia e dappertutto, in tutta l'Europa, e conseguentemente a più di venti pubblicazioni trattanti i nostri risultati, nel 2000, presso 'Istituto Italiano di Cultura di Budapest e l'Istituto Archeologico dell'Accademia Ungherese delle Scienze, abbiamo organizzato una piccola conferenza sull' archeologia dell' ambiente geografico e storico della zona da noi indagata, invitandovi i colleghi italiani ed ungheresi, specialisti del tema e ospitando in questa occasione, oltre ai conferenzieri anche tutto il Comune di Ovindoli. Fu un vero. piacere poterli ricevere e rivedere a Budapest offrendo una volta tanto noi l' ospitalità e l'accoglienza amichevole, tentando di ricambiare un po' tutta quella gentile amicizia che ci viene offerta quando siamo a San Potito.

Questo piccolo volume riproduce il materiale di questo convegno, completato con alcuni saggi scritti sul tema dopo il 2000 che porranno interessare i ricercatori che s'occupano del territorio o dell'epoca da noi trattata, ma anche il vasto pubblico."
  sanpotito1
 
   Programma
 
ore 09.00
  - Ritrovo sul sito Archeologico di San Potito dove sarà offerta agli ospiti la prima colazione.

ore 10.30
  - Visita di gruppo nello scantinato della chiesa di san Potito dove sono conservati gran parte dei reperti ritrovati durabte i 25 anni di scavi.

ore 11.00
  - Percorso di gruppo a piedi per l'antico sentiero della via della Costa fino ad Ovindoli.

ore 12.15
 - Ritrovo nella sala multimediale "Francesco Di Ponzio" in via Arano Ovindoli per la presentazione del libro.



Questo articolo stato inviato da Comune di Ovindoli
  http://ovindoli.terremarsicane.it/

La URL di questo articolo :
  http://ovindoli.terremarsicane.it/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=10